Gli spazi di co-working salveranno i nostri viaggi. Portarsi il lavoro in vacanza non è una grande fortuna, ma per qualcuno è davvero indispensabile. Tanto vale organizzarsi per bene, individuando i luoghi in cui è possibile lavorare, fruendo di spazi, servizi, discrezione e indipendenza.

Una risposta per chi è in viaggio d’affari o per chi deve lavorare anche in vacanza, viene dai cosiddetti co-working, spazi di lavoro condiviso per chi non può disporre di un ufficio. Negli ultimi anni, questi luoghi si sono moltiplicati in tutto il mondo, per rispondere alle esigenze dello smart working e per venire incontro a nuove categorie di lavoratori autonomi.

In tutte le capitali d’Europa, ma ormai anche in altre città, è possibile trovare un “punto d’appoggio” per chi deve sbrigare impegni di lavoro, anche per poche ore.

Abbiamo mappato alcuni dei principali co-working europei.

Berlino, Kaos

Un vecchio edificio industriale, pensato e studiato in ogni dettaglio. Un luogo dal design unico dove lavorare, incontrare gente, organizzare e partecipare ad eventi e laboratori.

Prezzi vari a seconda delle opzioni

foto David Dollmann

 

Lisbona, Cowork central

Aperto alle menti creative e indipendenti, il Cowork Central con due sedi a Lisbona è un hub che offre spazi e servizi a giovani imprenditori e startupper.

15 euro al giorno

 

Barcellona, Makers of Barcelona

Più che uno spazio condiviso di lavoro, il Makers di Barcellona è un contenitore in cui le persone scambiano idee e competenze, diventando una vera e propria “squadra”: la community dei Mobbers (così si chiamano gli utenti di Makers of Barcelona).

Prezzi vari a seconda delle opzioni

Amsterdam, Spaces

Con ben tre sedi nella sola Amsterdam e un design moderno, Spaces nasce dall’idea che il successo genera maggiore successo. È un luogo dove lavorare, ma anche coltivare energie, idee e processi di accelerazione.

Prezzi vari a seconda delle opzioni

Atene, The Cube

Ventidue stanze per il lavoro individuale e poi sale per conferenze ed eventi. The Cube è lo spazio per chi ha voglia di mettersi in gioco e di lavorare al centro di Atene, la culla della civiltà occidentale. Non solo uno spazio di co-working, ma anche un incubatore e un acceleratore per imprese e startup.

Prezzi vari a seconda delle opzioni

 

Copenaghen, Rainmaking Loft

Rainmaking è il sogno di tutti gli utenti. Oltre ad offrire un ambiente giovane e stimolante, mette a disposizione una sala Yoga e un tavolo da ping-pong. Ha sedi anche a Londra e Berlino.

Circa 20 euro al giorno

Londra, Central Working

Ha sei sedi sparse per la città (Bloomsbury, City, Whitechapel, Shoreditch, Farringdon and Paddington), una a Manchester (Deansgate) e una a Cambridge (in partnership with Trinity College, Cambridge). È un ambiente professionale, ma molto flessibile e con una forte apertura internazionale.

Prezzi vari a seconda delle opzioni

 

Milano, Talent Garden

Con due sedi nel capoluogo lombardo, fornisce spazi e servizi ai talenti dell’innovazione, per aiutarli a implementare il proprio business.

Prezzi vari a seconda delle opzioni

Parigi, Remix

Quattro sedi nella Ville Lumièere. Qui imprenditori e artisti lavorano insieme, in modo condiviso. Uno spazio dove non c’è spazio per cinismo e immobilismo.

Prezzi vari

 

 

, , ,
Similar Posts
Latest Posts from Valigiamo